Femminicidio in strada: 40enne uccisa con un fucile dall’ex compagno

Femminicidio in strada: 40enne uccisa con un fucile dall’ex compagno

L’assassino avrebbe prima tentato una breve fuga per poi costituirsi pochi minuti dopo


ROMA – Un tragico femminicidio è avvenuto nel primo pomeriggio a Roma, nelle strade del quartiere Portuense, la vittima è una fisioterapista di 40 anni, uccisa con un fucile a canne mozze. L’assassino, che si è poi costituito ai carabinieri pochi minuti dopo l’omicidio, è l’ex compagno della donna.

L’episodio si è verificato poco prima delle 14 in via degli Orseolo 36, quando l’uomo, a bordo di un’auto di piccola cilindrata, ha sparato alla vittima dall’interno della sua auto, lasciando la vittima esanime in strada. Vani i tentativi di rianimazione dei soccorritori del 118.

L’omicida ha dapprima tentato una breve fuga, ma poco dopo si è recato in una caserma dei carabinieri per costituirsi. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri, e le indagini sono state affidate al pool antiviolenza coordinato dal procuratore aggiunto Giuseppe Cascini. Verrà disposta un’autopsia per chiarire ulteriormente le circostanze della morte.