Morto in ospedale dopo una lite: 21enne indagato per omicidio

Morto in ospedale dopo una lite: 21enne indagato per omicidio

La dottoressa incaricata dell’autoposia, dovrà verificare l’eventuale correlazione tra la morte del 55enne, la lite e le botte ricevute


È in corso l’autopsia sul corpo di Matteo Usai, 55 anni di Giba, deceduto sabato scorso in ospedale dopo un ricovero di tre settimane. L’uomo, arrivato in Pronto soccorso a Carbonia con un codice giallo, aveva dichiarato di essere stato ferito durante una lite con un altro uomo con il quale si erano presi a pugni.

Le sue condizioni non erano apparse gravi, ma dopo tre settimane di ricovero il quadro clinico è peggiorato fino al decesso. Il pm di Cagliari, Giua Marassi, ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di omicidio preterintenzionale iscrivendo nel registro degli indagati il nome del giovane coinvolto nella lite, Samuele Pintus, di 21 anni, difeso dall’avvocato Riccardo Floris. Letizia Gabiati, la dottoressa incaricata dell’autoposia, dovrà verificare l’eventuale correlazione tra la morte del 55enne, la lite e le botte ricevute.