Napoli, fermata senza casco in scooter si spaccia per la sorella maggiorenne: 15enne denunciata

Napoli, fermata senza casco in scooter si spaccia per la sorella maggiorenne: 15enne denunciata

Tanti i giovanissimi fermati dai carabinieri durante i controlli notturni a Mergellina


NAPOLI – L’hanno notata, fermata perché senza casco e controllata. Poi è scattata la denuncia: aveva 15 anni e quello scooter sul quale camminava non poteva portarlo. È questo uno dei provvedimenti applicati la notte scorsa dai carabinieri della compagnia Napoli Bagnoli durante i controlli tra Posillipo e Mergellina. L’attenzione dei militari dell’Arma è stata rivolta soprattutto ai numerosi centauri presenti in zona. Tra questi una 15enne, fermata a bordo di uno scooter senza casco. Durante il controllo, la giovanissima tenta la furbata fornendo ai carabinieri le generalità di quella che poi si sarebbe rivelata essere sua sorella maggiorenne. I militari, però, non ci cascano e, dopo aver scoperto tutto, la denunciano affidandola nuovamente ai genitori.

La questione “casco” continua dunque ad essere una vera e propria piaga soprattutto tra giovanissimi. Nel corso dei controlli sono stati 14 i centauri fermati per questo motivo e per 7 di questi il mezzo è stato sequestrato.

Continua infine senza sosta la lotta ai parcheggiatori abusivi, con un uomo denunciato perché recidivo nel biennio e già sottoposto al “dacur”, e al giro di stupefacenti: 3 i ragazzi segnalati alla Prefettura perché trovati in possesso di modiche quantità di droga.