Napoli, tentata truffa ad un’anziana: 21enne ai domiciliari

Napoli, tentata truffa ad un’anziana: 21enne ai domiciliari

Il giovane è finito in manette anche per aver aggredito i carabinieri durante l’arresto


NAPOLI – Ha solo 21 anni il giovane incensurato arrestato per truffa ad un’anziana, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Il malvivente ha contattato una donna del quartiere Avvocata utilizzando una delle solite leve: un debito contratto dal figlio e da saldare al più presto. 1800 euro la somma da consegnare e che un incaricato avrebbe ritirato a domicilio.

L’anziana non si è fatta ingannare e ha chiesto al figlio spiegazioni, ed è stato proprio quest’ultimo ad avvisare i carabinieri e a permettere loro di pianificare una trappola.

I militari del nucleo operativo e della PMZ di Napoli Stella si sono posizionati attorno alla palazzina dove il truffatore avrebbe ottenuto quel denaro e hanno atteso.

A presentarsi è stato il 21enne stesso, bloccato dai carabinieri subito dopo aver ritirato il denaro. Tuttavia non è stato un arresto facile perché il giovane ha colpito duramente i militari, tentando di sfuggire alle manette. Non riuscendoci, Il giovane è finito ai domiciliari, in attesa di giudizio.