Omicidio Giulia Tramontano: al via la perizia psichiatrica su Alessandro Impagnatiello

Omicidio Giulia Tramontano: al via la perizia psichiatrica su Alessandro Impagnatiello

I professionisti avranno 90 giorni di tempo per stabilire se Impagnatiello fosse capace di intendere e volere al momento dei fatti


Lo psichiatra forense Pietro Ciliberti e il medico legale Gabriele Rocca, incaricati di eseguire la perizia psichiatrica nei confronti di Alessandro Impagnatiello, incontreranno l’ex barman oggi per la prima volta al carcere San Vittore di Milano. I professionisti avranno 90 giorni di tempo per stabilire se Impagnatiello, imputato per l’omicidio della fidanzata Giulia Tramontano incinta al settimo mese, fosse capace di intendere e volere al momento dei fatti.

La relazione dei periti, incaricati dalla Corte di Assise di Milano, dovrà essere depositata entro il prossimo 15 ottobre. Nel caso in cui riterranno che la capacità di Impagnatiello era “scemata”, i professionisti dovranno valutare anche l’eventuale pericolosità sociale. La Procura ha nominato come consulente la psichiatra forense Ilaria Rossetti, mentre l’avvocato di parte civile Giovanni Cacciapuoti ha incaricato gli psichiatri Salvatore De Feo e Diana Galletta.