Presentata a Napoli la tecnologia 3D per migliorare la gestione degli incidenti

Presentata a Napoli la tecnologia 3D per migliorare la gestione degli incidenti

Le nuove tecnologie permetteranno di ricostruire la scena dell’incidente riducendo i tempi di verbalizzazione


La polizia locale di Napoli ha introdotto nuove tecnologie per migliorare la gestione degli incidenti stradali. Le attrezzature, presentate stamattina davanti a Palazzo San Giacomo dall’Assessore alla Legalità e Polizia Locale Antonio De Iesu e dal Comandante Ciro Esposito, includono il sistema iCam3D e il software IncidentiOnLine. Con l’ausilio di questi strumenti, si potrà ricostruire tempestivamente e in tre dimensioni la scena dell’incidente, offrendo una maggiore precisione nei rilievi planimetrici e riducendo i tempi di verbalizzazione.

Le nuove dotazioni comprendono anche cinque tablet per digitalizzare tutte le operazioni. Grazie a una telecamera intelligente, le pattuglie possono rilevare rapidamente la scena del sinistro, ripristinando la normale circolazione in tempi brevi. Il Rapporto di Incidente Stradale (RIS) sarà prodotto in formato digitale, facilitando la consultazione e l’archiviazione.

Inoltre, tutte le Unità Operative territoriali riceveranno un kit per la messa in sicurezza del luogo dell’incidente comprensivo di segnaletica verticale temporanea di emergenza, pannelli di segnalazione, bandierine fluorescenti e lampeggiatori crepuscolari, rendendo visibile la zona d’intervento agli automobilisti da una maggiore distanza.

L’amministrazione comunale ha investito circa 300 mila euro, provenienti dal Fondo Sicurezza Urbana del Ministero dell’Interno, per completare le dotazioni già in uso, come misuratori digitali laser, macchine fotografiche digitali, precursori alcol-test, etilometri, narcotest, gruppi elettrogeni per interventi notturni e kit di primo soccorso.