Scivola, batte la testa e cade in piscina rischiando di annegare: grave bimbo di 9 anni

Scivola, batte la testa e cade in piscina rischiando di annegare: grave bimbo di 9 anni

Dopo essere stato riportato fuori dall’acqua, immediato il ricovero: ora si trova all’ospedale Santobono di Napoli


SALERNO – Prima la gioia, il divertimento, i sorrisi. Poi il dramma, improvviso. E le preghiere, tante, dei genitori soprattutto per lui che ha solo 9 anni. È scivolato a bordo di una piscina ed ha battuto la testa, poi è caduto in acqua privo di sensi rischiando di annegare. È accaduto nel Salernitano ed è stata una zia del bambino, come si legge sulle pagine di Città di Salerno originario dell’Ucraina e affetto da disabilità, a tuffarsi immediatamente in acqua dopo aver assistito a quanto accaduto.

Non è riuscita però a riportare il piccolo a galla, recuperato solo grazie all’intervento di un bagnino e del proprietario della struttura.

Immediati i soccorsi e le prime cure del caso poi il trasferimento con un’ambulanza del 118 all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Le condizioni del piccolo, però, sono apparse subito gravi: disposto dunque il ricovero al nosocomio pediatrico Santobono di Napoli, dove è tuttora ricoverato in gravi condizioni.