Tenta di togliersi la vita lanciandosi da un ponte, 37enne salvato dalla Polizia

Tenta di togliersi la vita lanciandosi da un ponte, 37enne salvato dalla Polizia

“Una persona in gravissime difficoltà psico-fisiche è stata salvata grazie al pronto ed efficace intervento degli Agenti di Polizia”, spiega Sartori


BOLZANO – Nella notte tra sabato e domenica, intorno alla mezzanotte, sul Ponte Druso, un uomo in stato di alterazione psicofisica iniziava ad urlare, farfugliando frasi senza senso, tanto da essere sentito dagli Agenti in servizio all’ingresso della Questura.

Gli equipaggi della Squadra “Volanti”, fatti intervenire per appurare quanto stava accadendo, si avvedevano che il soggetto, dopo aver scagliato la sua bicicletta a terra, si era issato sul parapetto del Ponte per poi appendersi ad un lampione, minacciando di farla finita.

Immediatamente i Poliziotti scendevano dall’autovettura e cercavano di tranquillizzare il soggetto, cercando di farlo recedere dai suoi intenti suicidi; questi, tuttavia, seguitava ad urlare minacciando di volersi buttare giù dal ponte.

Nel frattempo, fatti intervenire dalla Centrale Operativa della Questura, giungevano sul posto sia il Personale dei Vigili del Fuoco che i Sanitari del 118, alla vista dei quali iniziava ad inveire ancora più forte per poi aggrapparsi al lampione del Ponte Druso con una sola mano, oscillando pericolosamente verso il basso.

I Poliziotti, che nel frattempo avevano continuato incessantemente l’attività di mediazione, dopo essersi avvicinati con circospezione verso il soggetto, approfittavano di un momento di distrazione di quest’ultimo riuscendo ad afferrarlo e trascinarlo giù dal ponte, con non poche difficoltà.

Una volta a terra, l’uomo tuttavia reagiva in maniera aggressiva e violenta e, dopo essere riuscito a liberarsi per un attimo, a calci e pugni, dalla presa degli Agenti, cercava di fuggire dall’altro lato del Ponte Druso per arrampicarsi di nuovo su di un altro lampione. Grazie alla prontezza dei Poliziotti, però, tale iniziativa veniva fermata sul nascere: dopo averlo bloccato ed averlo messo in sicurezza in maniera definitiva, gli Agenti affidavano il soggetto alle cure dei Sanitari, i quali provvedevano a calmarlo ed a condurlo presso il Nosocomio cittadino.

Una persona in gravissime difficoltà psico-fisiche è stata salvata grazie al pronto ed efficace intervento degli Agenti di Polizia in servizio alla Squadra “Volanti” – ha evidenziato il Questore della Provincia di Bolzano Paolo Sartori –. Desidero personalmente e pubblicamente encomiare la professionalità e la sensibilità mostrata dai Poliziotti anche in questa occasione: non dimentichiamo che la Polizia di Stato è al servizio del cittadino, ed aiutarlo, soccorrerlo e metterlo in salvo nelle situazioni di maggiore difficoltà rappresenta una delle priorità assolute per la nostra Istituzione”.