Attentati a Parigi, ormai è certo: tra i morti anche un’italiana

Attentati a Parigi, ormai è certo: tra i morti anche un’italiana

Valeria Solesin sarebbe tra i cadaveri in corso di identificazione. Inutili gli ultimi accertamenti della Farnesina PARIGI – Fino all’ultimo momento si è


Valeria Solesin sarebbe tra i cadaveri in corso di identificazione. Inutili gli ultimi accertamenti della Farnesina

PARIGI – Fino all’ultimo momento si è sperato che non fosse così. Ma alla fine la conferma è arrivata dalle forze dell’ordine: Valeria Solesin è tra le vittime dell’attentato al teatro Bataclan, mentre era in corso il concerto di un gruppo americano heavy metal. Il fidanzato, Alberto,  e l’amica avevano perso le sue tracce durante la sparatoria e di lei non si avevano più notizie.

Dopo un balletto di telefonate tra la famiglia e le forze dell’ordine, oggi la notizia: Valeria è stata uccisa nell’attentato. Il suo cadavere era tra quelli in corso di identificazione. La Farnesina però comunica che sono in corso ulteriori accertamenti. La Solesin era una ragazza originaria di Venezia, 28 anni, a Parigi per un dottorato alla Sorbona in Sociologia. Anche l’Italia conta, purtroppo, una vittima del terrore dello Stato Islamico.