Scene di sesso nel film su Basile, bimbi choccati. Sospese proiezioni in una scuola

Scene di sesso nel film su Basile, bimbi choccati. Sospese proiezioni in una scuola

Le scene incriminate di “Tale of tales” appartengono all’episodio “la vecchia scortica” con Vincent Cassel. Ma nel mirino anche immagini di sangue. Genitori infuriati


GIUGLIANO – “Mamma ci hanno portato a vedere un film porno”. E’ quanto avrebbero riferito alcuni studenti di 11 anni della Don Salvatore Vitale, la scuola media di Varcaturo, dopo la proiezione del film “Tale of tales” di Matteo Garrone avvenuta mercoledì scorso. I genitori, infuriati, hanno inviato una delegazione per discutere dell’episodio con la preside. Dopo l’incontro svoltosi stamattina, le proiezioni del film, previste nei prossimi giorni per altre classi, sono state sospese.

sesso
Una delle scene di nudo

Le scene incriminate. Le scene incriminate sono quelle dell’episodio “La vecchia scortica” che vede protagonista l’attore Vincent Cassel, nella parte del Re di Roccaforte, un sovrano dai costumi goderecci, dedito alle orge e alla bella vita. La scena di sesso più forte è quella che si svolge tra lui e Dora, la vecchia che nella favola del Basile ringiovanisce e diventa una bellissima ragazza. Sotto i riflettori anche scene particolarmente truculente. In un episodio, “La cerva”, l’attrice Salma Hayek interpreta una regina che divora il cuore di un drago marino così come gli aveva suggerito uno stregone per restare incinta. Tanto sangue e nessuna censura.

Le reazioni politiche. La segnalazione dei genitori è arrivata anche al consigliere di opposizione Vincenzo Risso. Il pentastellato ha commentato che “vista l’età degli alunni, la proieizione del film andava sicuramente valutata. Purtroppo sull’organizzazione degli eventi del Basile i componenti della terza commissione non sono stati interpellati. Abbiamo appreso tutto dai giornali e dai media. Nel caso specifico, l’amministrazione avrebbe dovuto quanto meno confrontarsi con il collegio dei docenti o la preside.”

GUARDA UNA DELLE SCENE INCRIMINATE: