Operazione Jambo, si costituisce Balivo. Ora tocca a Griffo

Operazione Jambo, si costituisce Balivo. Ora tocca a Griffo

L’uomo si è presentato spontaneamente al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Si stringe il cerchio


HINTERLAND – Si è costituito questa mattina presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere Gaetano Balivo, classe ’61. L’uomo era sfuggito al blitz dell’altro ieri scattato ai danni di 28 persone ritenute a vario titolo responsabili di associazione a delinquere di stampo camorristico.

Il cerchio ora si stringe intorno al sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo e agli altri due latitanti, tra cui l’imprenditore Alessandro Falco. Quanto a Griffo, nessuno dei familiari è in contatto. L’uomo si sarebbe allontanato da casa sua il pomeriggio prima del blitz. Il suo difensore, Francesco Picca, gli ha consigliato di costituirsi.

Intanto la Procura di Napoli ha avviato un’indagine sulla presunta fuga di notizie che ha consentito a quattro persone di far perdere le loro tracce prima dell’operazione delle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE:

JAMBO, QUEI TERRENI VENDUTI SOTTO PRESSIONE DEL CLAN

IN FUGA IL SINDACO DI TRENTOLA. VIDEO

JAMBO, DA IPERMERCATO A CENTRO COMMERCIALE DELLA CAMORRA

OPERAZIONE JAMBO, INTERVIENE LA BINDI: “POLITICA COLLUSA”