Napoli, picchiava e minacciava la sorella per estorcerle denaro: arrestato

Napoli, picchiava e minacciava la sorella per estorcerle denaro: arrestato

L’uomo, un 50enne, è stato preso grazie alla denuncia della donna. In un’occasione l’aveva lasciata esanime colpendola al capo con un’insalatiera


NAPOLI – Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Paolo e quelli dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno arrestato il 50enne originario dell’avellinese ma residente a Fuorigrotta, Pasquale Mario Papa in quanto gravemente indiziato del reato di estorsione. Vittima di estorsioni e maltrattamenti la sorella dell’uomo.

Mercoledì scorso, i poliziotti erano intervenuti presso l’abitazione di famiglia in quanto la sorella del 50enne aveva subito l’ennesimo pestaggio finalizzato alla richiesta di denaro. Questa volta l’aveva colpita con degli oggetti e dopo averle frantumato in testa un’insalatiera, l’aveva lasciata al suolo esanime. La donna aveva quindi chiesto l’intervento degli agenti, che dopo averla soccorsa avevano iniziato le ricerche del  malvivente iniziando dai luoghi abitualmente frequentati.

Ieri mattina, la vittima delle violenze ha quindi provveduto a denunciare il familiare che nel pomeriggio è stato rintracciato presso l’Ospedale San Paolo dove stava presumibilmente cercando la sorella la quale, per timore di subire ulteriori violenze, aveva passato la notte presso una parente.

Pasquale Mario Papa, già condannato per evasione e con numerosissimi precedenti penali a carico, è stato pertanto sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e subito condotto presso la Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.