Dovevano sposarsi il 26 agosto, travolti da una moto nel napoletano: lui è in coma, grave la ragazza

Dovevano sposarsi il 26 agosto, travolti da una moto nel napoletano: lui è in coma, grave la ragazza

Il 20enne che li ha investiti era sotto l’effetto di droga


sposi

CASTELAMMARE – Un centauro di 20 anni ha investito una coppia che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali nei pressi dell’ospedale di Vico Equense.

I due, promessi sposi, avrebbero dovuto sposarsi il 26 agosto. Ad avere la peggio è stato Michele Savastano che è ricoverato in coma farmacologico all’ospedale Cardarelli di Napoli e sta lottando tra la vita e la morte.

La fidanzata, Pina Di Nola, di Gragnano ha riportato la rottura del femore ed è ricoverata all’ospedale di Sorrento. Ferito anche il centauro, un 20enne che è attualmente indagato perchè era sotto effetto di droga e la sua patente non era idonea alla guida della moto con cui ha travolto sulle strisce i promessi sposi.

Stando ad una prima ricostruzione, un’auto si è fermata all’improvviso, il 20enne non si sarebbe accorto e ha centrato in pieno i due giovani. Il 27enne, conosciuto per il suo lavoro in un noto ristorante cittadino, era andato con la sua promessa sposa a fare una passeggiata a Vico Equense dopo aver assistito al Menti alla gara tra Juve Stabia e Imolese. Al momento sono state visionate le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

“Tu ci sei sempre stata e ora più che mai so che i sacrifici di oggi saranno miliardi sorrisi di domani perché mi dai forza ogni giorno per non fermarmi mai perché sei sempre con me contro tutto e tutti sempre con il sorriso e la voglia di vincere insieme”. È una delle tante dediche che il 27enne stabiese aveva scritto alla sua promessa sposa Pina Di Nola.