Assalto al furgone portavalori: scene da ‘far west’ in autostrada, rapinatori in fuga

Assalto al furgone portavalori: scene da ‘far west’ in autostrada, rapinatori in fuga

Spari, esplosioni ed auto incendiate: un colpo studiato nei minimi particolari anche se i malviventi sono scappati poi senza bottino


MODENA – Un agguato studiato nei minimi particolari. Per ognuno della banda compiti ben precisi. Qualcosa però è andato storto e I malviventi hanno dovuto desistere. Sono stati però momenti di grande paura quelli vissuti sull’autostrada A1 intorno alle 20.30 di ieri sera. All’altezza di San Cesario, fra i caselli di Valsamoggia e di Modena sud, una banda armata ha infatti assaltato un furgone portavalori.

Prima i chiodi sulla carreggiata per fermare il traffico e il furgone stesso, poi la minaccia con le armi ad alcuni automobilisti per farli scendere dalle proprie auto poi incendiate. Spari, esplosioni. Chi era presente anche a distanza di centinaia di metri ha descritto quei momenti come una scena da far West.

Tutto calcolato nei minimi dettagli, dunque, poi però qualcosa cambia: i rapinatori scappano via, improvvisamente, prima a piedi poi evidentemente in auto, senza bottino. Nonostante gli spari, non ci sono stati feriti. I rilevamenti sono proseguiti per tutta la notte: gli inquirenti sono sulle tracce della banda che ha seminato il panico tra centinaia di automobilisti