Napoli, dopo due grandi vittorie ora due importanti trasferte

Napoli, dopo due grandi vittorie ora due importanti trasferte

Stadio infuocato sia per la temperatura stranamente alta di fine Ottobre e sia per il calore dei tifosi napoletani festanti e gioiosi durante la celebrazione prima della gara per omaggiare Diego Armando Maradona che oggi 30 ottobre avrebbe compiuto 62 anni


NAPOLI – Dopo la bella vittoria in Champions contro il Rangers per 3-0 dove il Napoli vince e convince mantenendo il primo posto nella Classifica del girone A, anche nel caldo pomeriggio di sabato, in uno Stadio infuocato sia per la temperatura stranamente alta di fine Ottobre e sia per il calore dei tifosi napoletani festanti e gioiosi durante la celebrazione prima della gara per omaggiare Diego Armando Maradona che oggi 30 ottobre avrebbe compiuto 62 anni, il Napoli entusiasma ancora una volta il pubblico del Maradona comandando la partita e vincendo 4-0 contro il Sassuolo, grazie alla grande tripletta del numero 9 Azzurro Victor Osimhen e ad un Super Kvaratskhelia che non solo crea 2 assist per il Gol del Nigeriano, ma si ritaglia anche uno spazio per lui realizzando un grandissimo Gol.
Inizia così questo sabato pomeriggio, con il giro di campo della statua di Maradona realizzata da Domenico Sepe, accompagnata dagli applausi e dai cori di tutto lo Stadio per El Pibe de Oro, sotto lo sguardo della foto sui led del Grande D10S. E probabilmente è proprio lui dall’alto che benedice questa partita in cui il Napoli crea un gioco spettacolare rendendo facile anche meccanismi di gioco complessi, una squadra forte, serena, consapevole ed unita che gioca una gara brillante, blindando quindi il Primo posto in Classifica a 29 punti.
Tredicesimo successo consecutivo in tutte le Competizioni, sesto Clean Sheet totale (4 in Serie A e 2 in Champions), il Napoli gioca sicuro, effettuando passaggi corti e dominando sul possesso palla, con un sincronismo perfetto tra Osimhen e Kvaratskhelia, i due protagonisti del Match.
Osimhen da quando è rientrato ha segnato 5 Gol in 3 partite e realizza la prima Tripletta Nigeriana della storia della Serie A e la quinta Africana. Capocannoniere momentaneo di questo Campionato (insieme ad Arnautović del Bologna) con dinamismo, potenza e freddezza il centravanti Azzurro sfrutta alla perfezione i 2 assist perfetti di Kvaratskhelia che mette come sempre grande qualità ed incisività alla partita. Quando tocca la palla il Georgiano succede sempre qualcosa di pericoloso e poi quel Gol bellissimo dopo uno straordinario controllo in cui il 90% dei giocatori neanche l’avrebbe controllata, lui invece lo fa portandosi la palla già verso il centro per il tiro, e questo dimostra ancora una volta la grande qualità di questo giocatore. Tra l’altro, Kvaratskhelia ha preso parte a 11 reti (6 Gol e 5 Assist) e solo due giocatori che hanno esordito in Serie A dal 2004/2005 hanno un bottino più alto: Milito (15) e Ronaldo (13).
L’assist perfetto per il suo Gol invece lo crea Mario Rui che continua a fare partite in evoluzione in cui copre, spinge e va anche al tiro, ed è il difensore che ha fornito più assist (6) nei Top 5 Campionati Europei. Niente male per il Professore, come lo chiama Spalletti.
Anche di Lorenzo entra nelle due azioni dei primi 2 Gol Azzurri, soprattutto nel primo in cui attacca la profondità. Ancora un’ottima prestazione del terzino Azzurro.
Ottimi interventi anche per Meret che nelle ultime partite è rimasto inattivo, ma in questa gara compie davvero diverse parate efficaci.
Però lo Stadio è tutto per Kim, tifosi impazziti per il difensore Coreano che è come un treno in campo, facendosi anche 50 metri di corsa palla al piede. Ormai è una certezza della difesa Azzurra e lo si evince anche dai numeri: 9 Gol subíti in 12 partite, ottimo andamento di tutto il reparto Azzurro con Kim a capo. Mentre invece 30 sono i Gol segnati in questo Campionato e 50 in tutte le Competizioni.
Quindi davvero un Grande Napoli che tutto il Mondo calcistico sta apprezzando, diventando sempre più la Stella non solo del Campionato Italiano ma di tutti i Campionati Europei.
Intanto la settimana prossima altre 2 sfide molto importanti attendono gli Azzurri, entrambe in trasferta. Si comincia Martedì 1 Novembre ad Anfield contro il Liverpool, con il quale il Napoli si gioca il Primo Posto in Classifica nel girone A di Champions League, e dovrà evitare di prendere più di 3 Gol di scarto, provando invece a segnare così da chiudere la pratica quanto prima. Sarà una partita durissima contro un avversario importante in uno Stadio infuocato, ma questo Napoli sa che non deve avere paura di nessuno e che è pronto ad affrontare qualsiasi sfida, come ci sta abituando ormai da inizio Stagione.
E dopo Liverpool dovrà essere pronto anche per un’altra sfida difficile sabato alle 18 a Bergamo, contro un’Atalanta che priva da Competizioni Europee è concentrata completamente sul piazzamento nei primi posti in Classifica ed è molto agguerrita. Nella scorsa Stagione il Napoli ha conseguito una sconfitta (4/12/21 Napoli-Atalanta 2-3, Azzurri subito sotto di un Gol ad inizio gara, poi pareggio di Zielinski e vantaggio di Mertens, ma alla fine pareggio e poi gol vittoria dell’Atalanta) ed una Vittoria (3/04/22 Atalanta-Napoli 1-3, apre Insigne e raddoppia Politano, poi l’Atalanta accorcia ma negli ultimi 10 minuti Elmas chiude la partita).
Dunque, due gare impegnative per un Napoli tosto e cazzuto che sicuramente non si farà condizionare e andrà dritto al risultato, almeno è quello che tutti ci aspettiamo.
#ForzaNapoliSempre