Tragedia a New York: Mario, chef italiano, muore a 31 anni cadendo dalle scale

Tragedia a New York: Mario, chef italiano, muore a 31 anni cadendo dalle scale

“Non è possibile tutto questo – scrive la madre – proprio un mese fa sei tornato qui da noi per cinque giorni, perché i tuoi documenti erano pronti per una nuova avventura”


NEW YORK/CHIETI – Precipita dalle scale antincendio e muore: vittima dell’incidente è Mario Ferrari, di 31 anni, uno chef abruzzese originario di Orsogna (Chieti), che lavorava a New York, negli Stati Uniti, presso Harry’s Table, una famosa catena di ristoranti di proprietà dei Cipriani.

A darne notizia è la madre, Silvana Tiberii, con una lunga lettera di addio al figlio sul suo profilo Facebook.

L’incidente è avvenuto mercoledì scorso, ma la famiglia è stata avvertita solo venerdì dell’accaduto. “Ero orgogliosa della tua strada – scrive la madre nella lettera – delle tue realizzazioni. Ti dicevo sempre: ‘Adesso tu ti sei realizzato, tua sorella ha una splendida famiglia, devo solo fare un’altro po’ di sforzo per aiutare Alessia negli studi e poi la mia vita è piena di soddisfazioni’, la tua risposta a tutto questo era: ‘Mamma, non preoccuparti’, e io in fondo ti ho sempre creduto.

Ma l’altro ieri si sono infranti tutti i nostri sogni. Con un messaggio scritto, mi hanno detto che non c’eri più… Eri andato via per sempre. Non è possibile tutto questo, proprio un mese fa sei tornato qui da noi per cinque giorni, perché i tuoi documenti erano pronti per una nuova avventura… Invece no, il Signore ha voluto che tornassi solo per riabbracciare la tua famiglia e i tuoi amici, che per te erano tutti come fratelli…
Però quegli occhi sorridenti, quel tuo sorriso sulle labbra e quell’aria di chi non chiedeva molto alla vita, ma trasformava quella felicità all’infinito, non andranno mai via dal mio cuore e dalla mia mente”.