Apertura sede centrodestra, scoppia la polemica in Fratelli D’Italia. Bifaro: “Non siamo stati invitati”

Apertura sede centrodestra, scoppia la polemica in Fratelli D’Italia. Bifaro: “Non siamo stati invitati”

L’esponente del Fdi tenuto all’oscuro del nuovo progetto dai vertici cittadini del partito. Reazione dura anche da Antonio Arzillo GIUGLIANO –  Una


L’esponente del Fdi tenuto all’oscuro del nuovo progetto dai vertici cittadini del partito. Reazione dura anche da Antonio Arzillo

GIUGLIANO –  Una polemica tutta interna a Fratelli d’Italia, ma che rischia di provocare un piccolo terremoto ed arrivare ai vertici provinciali del partito. La scintilla è l’apertura della nuova sede del centrodestra in via Marconi, a Giugliano. Ai tavoli di lavoro delle opposizioni stanno partecipando anche il consigliere di Fdi, Vincenzo Basile, nonché il coordinatore cittadino Domenico Leoncino. Le assenze pesanti sono due: Antonio Arzillo ed Emanuele Bifaro. I due esponenti hanno contribuito in maniera significativa all’affermazione del partito in città e all’elezione dell’attuale – ed unico – consigliere seduto in assise comunale. Un’esclusione che nessuno dei due ex candidati ha apprezzato.

LE REAZIONI. “E’ surreale – afferma Emanuele Bifaro – scoprire che il centrodestra ha aperto una sede a Giugliano e che alle riunioni partecipa anche Fratelli d’Italia, senza che né io, né Antonio Arzillo, abbiamo ricevuto alcun invito. Eppure i miei voti così come quelli di Antonio sono stati decisivi per l’elezione di Vincenzo Basile”. Ma la polemica non si ferma qui e si estende anche alle nuove scelte politiche adottate dal partito della Meloni in consiglio. “Abbiamo corso da soli alle ultime amministrative – prosegue l’esponente di Fdi – per avviare un cammino politico diverso. Ora dai media vengo a sapere che in consiglio il centrodestra darà vita a un gruppo unico. Il nostro partito perderà la propria identità.”

Al vetriolo anche il commento di Antonio Arzillo, dirigente de La Destra e candidato indipendente nelle liste di Fdi all’ultima tornata elettorale. Arzillo affida la sua reazione a un post su Facebook: “Fratelli d’italia apre una sede a Giugliano. Anche se non sono ancora tesserato, mi avrebbe fatto piacere esserne parte, se non altro per rispetto delle idee che ho portato nelle ultime amministrative, invece vengo invitato dall’amico e consigliere Alfonso Sequino di Forza Italia e non dal consigliere che ho contributo con i miei quasi 400 voti a far eleggere. Pochezza politica o paura di confrontarsi?”