Giugliano, anziano caduto in via Coppola: la colpa non è del “Piu Europa”

Giugliano, anziano caduto in via Coppola: la colpa non è del “Piu Europa”

L’uomo è inciampato a causa di un tubo dell’Enel sporgente e due auto parcheggiate in malo modo hanno impedito il passaggio ai


L’uomo è inciampato a causa di un tubo dell’Enel sporgente e due auto parcheggiate in malo modo hanno impedito il passaggio ai soccorritori. Il dirigente Serpico a quanto pare non ha responsabilità 

GIUGLIANO – In molti ieri sono rimasti indignati per quanto accaduto ad un anziano cittadino. L’uomo è rimasto ferito dopo una caduta ma i soccorsi hanno avuto difficoltà a raggiungerlo sul Corso Campano.

Il personale del 118 è riuscito a trasportare il malcapitato in ospedale solo dopo almeno 20 minuti e con non molta semplicità.

I testimoni presenti sul posto hanno subito dato la colpa dell’incidente e dei ritardi dei soccorsi al cantiere Piu Europa che sta interessando la zona. Dopo la prima ricostruzione, sotto accusa è finita la sicurezza del cantiere ed il dirigente comunale Generoso Serpico, ingegnere responsabile del progetto di restyling.

L’incidente però a quanto pare non sarebbe stato causato dal manto stradale sconnesso e le transenne non avrebbero impedito di raggiungere il posto.

E’ un tubo corrugato sporgente, di quelli usati dall’Enel per portare l’energia elettrica in abitazioni e negozi, che ha fatto inciampare l’uomo. L’ostacolo ora è stato segnalato alla società che dovrà metterlo in sicurezza.

Come si vede dal video diffuso in rete, inoltre, nella strada erano parcheggiate un’auto ed un furgone che hanno ristretto il passaggio della storica stradina del centro storico (nota anche come vico ‘e Miciano) verso il Corso.

Anche le difficoltà del 118 sarebbero poi dovute alle vetture in sosta che hanno reso complicato l’accesso all’ambulanza e alla barella.

Questa è la dinamica che emerge dal filmato e dagli approfondimenti del caso eseguiti dagli uffici comunali competenti.

Oltre la sicurezza del cantiere dunque, almeno in questo caso, il problema sembra essere la sosta selvaggia. Fenomeno che continua ad attanagliare la città con vetture parcheggiate in modo indecoroso ad ogni angolo (spesso su marciapiedi e posti per disabili senza autorizzazione) e che sembra non essere ancora sanzionato adeguatamente dalla Polizia Municipale al fine di debellarlo.

IL VIDEO: