“Il dirottatore è un idiota”. Si, ma era in buona compagnia

“Il dirottatore è un idiota”. Si, ma era in buona compagnia

Un turista inglese si è fatto scattare una foto con Ibrahim Samaha a bordo dell’aereo. Nell’era dei selfie con le spoglie di Padre Pio sullo sfondo non c’è più nulla di cui meravigliarsi


LARNACA – Nuove frontiere della tecnologia, ma anche dell’idiozia. “Idiota” è la definizione che un funzionario del ministero degli esteri egiziano ha usato per definire l’uomo che ha dirottato il volo MS181 diretto al Cairo con 81 persone a bordo e lo ha fatto atterrare sull’isola di Cipro. Tutti salvi i membri dell’equipaggio ed i passeggeri, tra cui l’italiano Andrea Bianchetti ed un simpatico turista inglese che ha pensato bene di immortalare l’esperienza con una foto ricordo in compagnia del dirottatore.

Nell’era dei selfie con le spoglie di Padre Pio sullo sfondo non c’è più nulla di cui meravigliarsi. Ma quanto accaduto all’aeroporto di Alessandria – prima – e sull’aereo dell’EgyptAir – poi – lascia quanto meno perplessi. Ibrahim Samaha ha passato tranquillamente il controllo ai varchi, è salito a bordo e una volta in volo ha mostrato la sua presunta cintura esplosiva, dirottando l’aereo. Poi qualcuno ha deciso di farsi fare una foto, e qualcun altro l’ha anche scattata. Alla presenza di un intero equipaggio fermo a guardare. A ben vedere, sicuri che l’idiota fosse solo uno?