Lite in stazione rischia di trasformarsi in tragedia, 16enne sviene sui binari: vivo per miracolo

Lite in stazione rischia di trasformarsi in tragedia, 16enne sviene sui binari: vivo per miracolo

Un colpo alla testa gli ha fatto perdere i sensi mentre in stazione transitava un treno. Denunciato il suo aggressore: è un ragazzo di 18 anni


TORRE DEL GRECO – Una lite tra giovanissimi stava per finire in tragedia alla stazione della Circumvesuviana di Torre del Greco. Protagonisti due ragazzi: A.R., 18 anni e V.S., 16 anni. I due frequentano entrambi il liceo nautico della città.

Sono da poco passate le 14, quando due gruppi di ragazzi si incontrano in stazione. Parte qualche insulto e qualche parola di troppo: la situazione degenera rapidamente e il 18enne prende di mira il suo compagno più piccolo. Vola qualche spintone poi uno schiaffo al viso che fa perdere l’equilibrio al 16enne che batte violentemente la testa sulla banchina. Il colpo è molto forte e il ragazzo resta svenuto sui binari e privo di sensi. Intanto in lontananza si avvicina un treno in entrata, per fortuna qualcuno fa giusto in tempo a tirarlo via prima che il convoglio transiti in stazione.

Intanto sul posto giungono gli agenti della Polizia Ferroviaria, mentre il gruppo di aggressori si è già dileguato. Vengono allertati subito i sanitari del 118 che portano il 16enne in ospedale e gli applicano 5 punti di sutura. Una volta ripresa conoscenza il ragazzo collabora con gli agenti e rivela l’identità del suo aggressore: nonostante la gravità dell’episodio, la madre della vittima non ha voluto sporgere denuncia. La Polizia allora procede d’ufficio, oltre alla testimonianza del 16enne, gli agenti possono contare sulle immagini delle telecamere che hanno ripreso tutta la scena.

Il 18enne è stato denunciato a piede libero per lesioni personali gravissime, un’accusa che lo porterà a subire un processo penale.