L’incantesimo di Cuba: tesori, amori e passioni autentiche

L’incantesimo di Cuba: tesori, amori e passioni autentiche

A l’Havana si lascia il cuore. La sua atmosfera profuma di romantico


cuba

Si parte, si ritorna. Gli occhi si fermano laddove è impossibile non fermarsi: è tutto troppo diverso per non meravigliarsi. Quello che Cuba fa è un incantesimo; dopo averla viaggiata in lungo ed in largo, altro non rimane che sognare di ritornarci. 

A l’Havana si lascia il cuore. La sua atmosfera profuma di romantico. La Città è un enjambement, un gioco di sguardi, sineddoche tutta intera di un mondo parallelo che è vissuto nonostante l’Imperialismo, nonostante Scilla e Cariddi, nonostante tutto. La si respira tutta di notte, a bronchi aperti, l’Havana, lasciandosi trasportare dalle essenze tropicali, tuffandosi prima nel Daiquiri e poi nel Mohito. Hemingway ha vissuto qui. Chi sa del suo Vecchio e del suo Mare non potrebbe mai avere dubbi: l’azzurro, il riso giallo e le immaginate letture del baseball sono troppo autentiche per non essere cubane. 

Comunque l’orgoglio cubano esiste, lo si vede e lo si tocca con mano: in ogni angolo dell’Isola slogan, volti e bandiere testimoniano il grande smacco politico che Cuba ha riservato al mondo autoproclamandosi patria solo dei cubani. La rivoluzione abita qui: lo sguardo dell’Argentino non ha mai tollerato compromessi né per sé, né per Cuba. E tra sbarchi e battaglie l’Isla ha conquistato la libertà grazie all’Assalto dell’Uomo dal basco ed il sorriso dell’Uomo dal sombrero. 

I Cohiba il Leader Maximo non li fuma più. Ora c’è il fratello e tutto sembra proseguire. Non si dimentichi che la vera alma è lo zucchero: diamante bianco estratto dalla natura cubana. Da queste parti el ron è nettare, bevanda alcolica mai troppo pesante e gustosa come poche. Qui si vive la genuinità, la gioia, la bontà di un popolo che vuole turisti felici e che non ama raccontarsi troppo. 

Qui si incontra il mondo vecchio, l’ultimo baluardo già passato in rassegna per controllare bene che da qualche parte ci sia ancora quello che non c’è più. Qui si trovano tesori, amori e passioni autentiche da conservare per sé, per sempre. Non vendetela mai, Cuba, non fatelo.