Melito, la politica corre su facebook. E’ polemica sulla giunta tecnica

Melito, la politica corre su facebook. E’ polemica sulla giunta tecnica

MELITO – Non si placa a Melito la polemica sulla giunta targata Carpentieri. Il sindaco di Melito, attraverso un post sul suo profilo facebook, ha tenuto a precisare alcuni aspetti riguardanti la decisione di dotarsi di un esecutivo tecnico. Scelta, questa, che ha creato più di un malumore all’interno dei partiti di maggioranza (Pd, Udc, e le liste civiche “Moderati per Carpentieri Sindaco’’, “Per Melito Carpentieri Sindaco’’ “Cristiano Popolari per Carpentieri Sindaco’’ e “Melito Adesso’’).

@Armando Di Nardo

“Premetto che la scelta in merito alla composizione e alla natura della giunta non è stata e non sarà un mezzo per annullare o depotenziare il ruolo dei partiti, che non è mai stata mia intenzione mettere nell’angolo’’, ha tenuto a sottolineare Carpentieri. “Ho assunto determinate decisioni sulla Giunta – ha aggiunto in un altro passaggio il sindaco – nel momento in cui  non siamo riusciti a trovare in tempo utile una sintesi in linea con gli auspici di tutti, e con le reali esigenze della comunità che siamo chiamati ad amministrare’’.

Carpentieri si è poi detto “rammaricato per il fatto che la situazione prescelta non sia risultata coincidente con le aspettative delle forze politiche e che il metodo seguito nella formazione dell’Esecutivo non sia stato pienamente condiviso da tutti gli attori di tale processo politico”. Poi ha assicurato: “Rispetto, perciò, le posizioni critiche sin qui espresse e mi adopererò perché esse siano superate nel più breve tempo possibile”. Perché, secondo il sindaco, bisogna mettere al centro Melito e i Melitesi e non le polemiche fra le forze politiche.

Alle parole del sindaco Venanzio Carpentieri, non si sono fatte attendere le repliche sia da parte della maggioranza che dall’opposizione.

Il coordinatore cittadino Alfredo Mariani, in un lungo post pubblicato sulla bacheca facebook del Partito Democratico di Melito, ha risposto alle parole del sindaco a muso duro: “Abbiamo vinto le elezioni esprimendo 8 consiglieri di maggioranza su 15 e presentando una lista di 24 candidati equamente divisi tra uomini e donne. Di questo – ha precisato perentorio Alfredo Mariani – posso andare fiero’’. Poi una stilettata all’indirizzo di Carpentieri: “Ma ci dispiace dispiace per chi, pur essendo di giovane età, è ancora legato a principi politici appartenenti al vecchio modo di fare politica. Ci dispiace per chi vede nella politica vari fini; il fine è unico: la risoluzione dei problemi’’.

Sulla diatriba tutta interna alla maggioranza di centro-sinistra, è intervenuto anche Giovanni Barretta, consigliere comunale in quota Udc, con una nota fatta pervenire alla nostra redazione.

“Così come ribadito nel corso del Primo Consiglio Comunale – ha fatto sapere Barretta – rispettiamo, pur non condividendo i modi e i tempi di attuazione, la decisione del sindaco di dare vita ad una giunta tecnica’’.

Per Carmine Russo, candidato sindaco per Sel e Rifondazione Comunista alle ultime amministrative, ciò che si è verificato per la composizione della giunta è “la solita operazione di facciata. Il tutto, però, verrà compensato con le solite piccole prebende e la solita assegnazione di piccoli incaricucci. Questa giunta non credo avrà vita lunga. Mi auguro che i partiti manterranno un profilo di attenzione’’.

Lo stesso esponente riformista ha però voluto precisare: “fermo restando che le scelte tecniche sono sempre positive, ma vanno concordate con i partiti. Il metodo utilizzato dal sindaco Carpentieri per arrivare alla scelta di affidarsi ad un esecutivo tecnico, è a mio avviso sbagliato’’.

Critica l’opposizione di centro-destra.“Dispiace constatare che la scelta di affidarsi ad una giunta tecnica definita di alto livello, sia frutto di una mancanza di sintesi da parte del centro-sinistra’’, ha dichiarato Luciano Mottola, consigliere d’opposizione della lista “Melito Nel Cuore’’. “Si confermano – ha aggiunto Mottola – i mal di pancia all’interno della maggioranza come constatato durante il primo consiglio comunale nel quale è stata presentata dal sindaco Carpentieri, la nuova giunta’’.