Mugnano, blackout istituzionale: mancano i numeri per la commissione dei capigruppo. Assente il Presidente.

Mugnano, blackout istituzionale: mancano i numeri per la commissione dei capigruppo. Assente il Presidente.

MUGNANO – Dopo due ore di attesa ancora una volta non si è riunita la Commissione dei capigruppo convocata dalla Presidenza del Consiglio Comunale analogamente a quanto accaduto il mese scorso e poi ripetutosi addirittura con la convocazione del Consiglio Comunale. La Commissione ha un ruolo centrale di programmazione e coordinamento del Consiglio Comunale, dei gruppi politici, dell’ attività amministrativa e politica ed è un po’ il relais tra istituzioni e cittadini.

@Armando Di Nardo

Ancora una volta è mancato il numero legale ma cosa ancora più grave è stata l’ assenza del Presidente del Consiglio Comunale senza che fosse stato delegato nessuno al suo posto e senza tra l’ altro poterlo contattare per avere spiegazioni in quanto irreperibile anche al telefono.

Il Presidente del Consiglio Comunale ha un ruolo fondamentale tipico dei presidenti degli organi collegiali rappresentativi equivalente a quello di un primus inter pares con poteri di direzione e di coordinamento nei confronti degli altri membri del Collegio. E’ per questo che il costo di tale ruolo per il contribuente è proporzionale alla sua funzione. Il venire meno di tale ruolo indebolisce gravemente il funzionamento delle Istituzioni comunali e mostra scarsa attenzione per le regole e le pratiche democratiche.

Quanto sta accadendo nel Comune di Mugnano denota sempre più uno stato di paralisi politica, amministrativa e democratica a fronte di una forte richiesta di partecipazione proveniente dai movimenti e dalla società civile inascoltata e tenuta ai margini. Non si capisce come sia possibile in un momento tragico per il nostro territorio con drammatici problemi ambientali, di lavoro e di criminalità organizzata la politica sia tanto lontana dai cittadini.

Chi, se, come, dove e quando sta svolgendo un lavoro di programmazione e gestione sui temi ambientali, sulla gestione dei servizi pubblici,del campo sportivo,del mercato ittico,della raccolta dei rifiuti,sulla gestione della società pubblica Munianum in liquidazione, sulla viabilità, sui parcheggi, sulla scuola, la cultura e le pari opportunità,sui temi urbanistici, sui tributi, sulla macchina comunale sul patrimonio pubblico abbandonato,sul commercio, sul bilancio comunale, sulle politiche sociali.

Sono  necessari una direzione e un coordinamento politico ed amministrativo che consentano  una normale vita democratica del nostro paese in cui ognuno abbia il proprio ruolo e la possibilità di esercitarlo attraverso il corretto funzionamento di tutti gli organi comunali previsti dall’ ordinamento degli Enti Locali. Che la politica torni a discutere e a confrontarsi con i cittadini prima che sia troppo tardi.                                                                           

 

Mauro Romualdo,  Consigliere Comunale del Gruppo Misto