Melito, maggioranza nel caos. I partiti di coalizione scrivono al sindaco

Melito, maggioranza nel caos. I partiti di coalizione scrivono al sindaco

MELITO – Sempre più difficile appare la situazione all’interno della maggioranza di centro-sinistra guidata dal primo cittadino Venanzio Carpentieri. Nelle scorse ore, 5 delle 6 liste a sostegno del sindaco, Udc, Cristiano Popolari per Carpentieri Sindaco, Moderati per Carpentieri Sindaco, Per Melito Carpentieri Sindaco e Melito Adesso, hanno infatti redatto e diffuso un documento nel quale emergono tutti i malumori rispetto al percorso amministrativo avviato solamente lo scorso giugno, dopo la vittoria al ballottaggio.


I 5 cartelli elettorali fanno riferimento ad una presunta autoreferenzialità del Partito Democratico (partito che vanta in assise 8 consiglieri di maggioranza su 15) che impedirebbe, a loro dire, il confronto tra le parti. “Non comprendiamo – si legge in un passaggio del documento – questa chiusura “a riccio’’, questa inopinata presunzione di autosufficienza! Riteniamo che il gioco di squadra possa solo giovare alla compagine di governo cittadino e alla collettività’’.

Questa distanza tra il Pd e le altre forze di maggioranza, sta convivendo, negli ultimi tempi, quasi parallelamente, con una sintonia tra gli stessi democratici e la minoranza di centro-destra; sintonia mostrata anche nell’ultima conferenza dei capigruppo sul Patto dei Sindaci. “Di certo assistiamo – lamentano i sottoscriventi del documento – al concretizzarsi di una tempestiva quanto sorprendente, corrispondenza di amorosi sensi tra una parte di questa maggioranza e quella destra che ritenevamo necessario battere”.

 Ma nella lettera c’è anche un nuovo riferimento ad un punto definito “dolente’’, ovvero la scelta di Carpentieri di formare un esecutivo tecnico. Scelta che aveva sorpreso tutti. “Non facciamo questioni di poltrone, poltroncine o incarichi! Non abbiamo condiviso e non condividiamo, l’iter procedurale che ha portato alla nomina di una giunta tecnica”.

I responsabili del Partito Democratico al momento si limitano ad apostrofare i partiti di maggioranza come “quelli della pagnotta’’. Il sindaco Venanzio Carpentieri si limita invece a dire: “mi riservo una personale ed approfondita riflessione su ciò che sta succedendo all’interno della maggioranza che mi sostiene. Da questa riflessione, non escludo alcuna ipotesi’’.

Resta da capire se il previsto consiglio comunale di domattina, su un tema importante come il Patto dei Sindaci, effettivamente si svolgerà. La conferenza dei capigruppo delle ore 15 di quest’oggi dovrebbe svelare l’arcano. Appare difficile che i 5 partiti sottoscriventi al documento prenderanno parte oggi alla riunione. Ma in politica, tutto è continuamente mutevole, in alcuni casi forse troppo…