Napoli, ora calma e determinazione per giocare anche un grande girone di ritorno

Napoli, ora calma e determinazione per giocare anche un grande girone di ritorno

Dopo la vittoria di Salerno e i 50 punti in classifica, la testa è già al girone di ritorno


Archiviata la delusione in Coppa Italia e dopo le vicende giudiziarie che hanno coinvolto la Juventus, alla quale sono stati inflitti 15 punti di penalizzazione, il Napoli ieri è sceso in campo  contro la Salernitana con concretezza, sicurezza, padronanza del campo e dominando sul possesso palla (74%), chiudendo la partita con 2 Gol per tempo e consolidando quindi la vetta in Classifica.

Gli Azzurri chiudono la prima parte di Campionato con 50 punti, diventando la terza squadra nell’era dei 3 punti a Vittoria a raggiungere questa cifra nel girone d’andata in una singola stagione di serie A, dopo la Juve (2018/19 e 2013/14) e l’Inter (2006/07), che a fine stagione di quei Campionati vinsero lo Scudetto. Inoltre in questo momento, il Napoli è a +12 sulla seconda Milan che gioca Martedì sera in trasferta contro la Lazio.

Un Napoli maturo che si presenta in campo senza Kvaratskhelia (influenzato), ma che sblocca una gara abbastanza rognosa contro una Salernitana molto motivata e chiusa a riccio. Gli Azzurri ragionano senza buttare via la palla, giocando con passaggi corti e sbloccando il Match all’ultimo secondo del primo tempo con un grande destro di Di Lorenzo, che sfrutta l’Assist di Anguissa.

Il Capitano del Napoli gioca una partita di grande generosità, spingendo e poi arretrando senza mai nessun affanno, segnando un gran Gol che apre le marcature, primo Gol per lui in questo Campionato dopo l’ultima rete in trasferta che risale al 03 Marzo del 2021 contro il Sassuolo. Tra l’altro, sia lui che Mario Rui sono davvero fondamentali per il pressing alto del Napoli.

Ottima partita anche per Anguissa che si muove ovunque nel centrocampo Azzurro, interrompendo sempre le azioni avversarie e proponendosi in avanti anche con l’Assist perfetto per Di Lorenzo, il suo quarto Assist in questo Campionato, più degli altri anni.

Il secondo Gol invece, arriva ad inizio ripresa dopo un tiro di Elmas che, libero di calciare al limite dell’area, sbatte la palla sul palo, sulla quale come uno squalo si avventa Osimhen che insacca e realizza il suo 13° Gol in questo Campionato in cui è sempre più Capocannoniere. Solo Haaland (22) e Kane (15) hanno segnato più Gol in questa stagione tra i Top 5 Campionati Europei. Tra l’altro, Osimhen raggiunge anche quota 50 Gol totali nei Top 5 Campionati Europei (13 con il Lille in Ligue 1 e 37 con il Napoli in Serie A). Giocatore Enorme.

Verso la fine della gara la Salernitana ci prova sfiorando il Gol con Piątek, ma Meret con un grande intervento devia il pallone sul palo, chiudendo la partita con un’altra Vittoria del Napoli per 2-0 e restando per la prima volta in questo Campionato con la porta inviolata per 2 trasferte consecutive.

Dunque, dopo questo grande girone d’andata e a questo punto del Campionato, possiamo tranquillamente affermare senza scaramanzia e con dati alla mano, che il Napoli è davvero l’unica vera candidata allo Scudetto.

ORA UN GRANDE GIRONE DI RITORNO

Ora serve calma, serenità e determinazione per giocare anche un grandissimo girone di ritorno, partendo già dalla partita di Domenica prossima 29 gennaio alle ore 20:45 contro la Roma al Maradona. I Giallorossi e Mourinho verranno sicuramente agguerriti per rivendicare la partita di andata del 23 Ottobre scorso, in cui il Napoli espugnò l’Olimpico con un grandissimo Gol di Osimhen ed un’ottima prestazione, con 12 tiri totali ed il 60% di possesso palla.

Inoltre però saranno senza il supporto del pubblico romanista, a seguito del divieto di trasferte per 2 mesi indetto ai tifosi di Roma e Napoli, causato degli scontri recenti tra le due tifoserie avvenuti sull’A1.

Sicuramente quindi, il Maradona sarà l’arma in più di questo Napoli per cominciare il girone di ritorno con un’altra grande Vittoria.

#ForzaNapoliSempre